Luigi's Mansion 2 HD Vieni ad acchiappare i fantasmi con noi su Award & Oscar!
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

Finalmente Allegri: la Juve conquista la quindicesima Coppa Italia (a spese dell'Atalanta)

Last Update: 5/18/2024 1:32 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 3,693
Gender: Male
5/16/2024 1:22 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Juve, la Coppa Italia è tua!
Vlahovic incontenibile, Atalanta sconfitta

I bianconeri arricchiscono la bacheca dopo tre anni di astinenza.
Allegri è il primo allenatore a vincere il trofeo per 5 volte


Matteo Brega


La Juve chiude col botto: dopo la qualificazione in Champions arriva anche la vittoria della Coppa Italia, a spese dell'Atalanta. Match winner della serata è Vlahovic, a segno dopo 4 minuti su assist di Cambiaso. Stesso copione al 72', ma il gol viene annullato dal Var per un fuorigioco dell'attaccante serbo. E all'Olimpico finisce col caro vecchio 1-o. E' la quindicesima Coppa Italia nella bacheca dei bianconeri.

LAMPO VLAHOVIC — Niente Scalvini dal primo minuto e così Gasperini sposta De Roon marcatore. Al fianco di Ederson in mezzo al campo c’è Pasalic, mentre davanti Koopmeiners, Lookman e De Ketelaere compongono il terzetto di guastatori senza riferimenti. Allegri mantiene le indiscrezioni della vigilia: Danilo c’è, Nicolussi Caviglia fa il regista e davanti la coppia Chiesa-Vlahovic. Dopo 4’ la Juventus passa. Cambiaso improvvisa un lancio in profondità per Vlahovic, Hien tenta un anticipo (o di mettere il serbo in fuorigioco) fuori luogo e lascia la strada all’avversario. Il 9 bianconero controlla e batte Carnesecchi con un destro sul primo palo. Il Var conferma la bontà della posizione di Vlahovic anche perché Djimsiti teneva in gioco il serbo. Al 9’ la Juve tenta di approfittare dell’entusiasmo bianconero. Corner di Nicolussi Caviglia, la palla sbatte su Gatti e finisce alta. L’Atalanta viaggia a ritmi sconosciuti, cioè molto bassi. E il gol di vantaggio permette alla Juventus di amministrare la partita senza sobbarcarsi nemmeno troppi pensieri. La Juve è di posizione, ma la Dea non è certo di corsa in questa serata. Quando al 34’ un’azione lenta sputa un pallone al limite interessante per De Ketelaere, il belga calcia di sinistro lontanissimo dalla porta. Il sunto di un primo tempo senza elettricità dei bergamaschi, lontani da quelli visti negli ultimi tre mesi. Finiscono così sull’1-0 per la Juve i primi 45’, decide Vlahovic.

ALLEGRI ESPLODE — Si riparte con Touré in campo per De Ketelaere, "trasparente" nel primo tempo. La Dea dopo 6’ si sveglia con una ripartenza veloce chiusa da un tiro di Lookman deviato in corner da un difensore. Al 9’ rischia molto Hien: per frenare la ripartenza di Vlahovic entra deciso sull’avversario spingendolo vigorosamente e colpendolo anche sulla gamba d’appoggio. Per Maresca non è rigore. Al 12’ animi tesi in campo. Iling-Junior viene steso da una pallonata in faccia, Djimsiti continua a giocare e crossa per Koopmeiners che di testa gira fuori di poco. I bianconeri non ci stanno e si lamentano con il difensore avversario reo di non aver fermato il gioco. Attimi di tensione risolti. Gasperini inserisce in una volta sola Hateboer, Scalvini e Miranchuk per Zappacosta, Hien e Pasalic. Koopmeiners si abbassa davanti alla difesa e Miranchuk va a provare a pungere a destra. Allegri si gioca Miretti al 17’ per Nicolussi Caviglia, il nuovo entrato si posizione sul centrosinistra della mediana con Rabiot regista. Al 20’ un’incomprensione Ruggeri-De Roon scatena la ripartenza della Juventus tamponata dallo stesso capitano olandese dell’Atalanta. Nel gran recupero però forse sente un problema al ginocchio destro che lo costringe a uscire. Entra Toloi e De Roon è in lacrime quando torna mestamente in panchina. Al 25’ dentro Yildiz per Chiesa. Al 27’ l’occasione migliore della serata per la Dea: Ruggeri crossa da sinistra, Miranchuk sbuca all’improvviso e calcia con il sinistro di prima intenzione, palla alta di poco. Pochi secondi dopo la Juventus raddoppia. Cross di Cambiaso dalla destra dopo un’accelerata centrale di Rabiot, la palla arriva dalle parti di Vlahovic che anticipa Toloi per realizzare la doppietta che però il Var annulla dopo qualche istante per un fuorigioco millimetrico. La Dea non molla nonostante le difficoltà: al 35’ Lookman si accentra e colpisce il palo con un destro violento. Al 36’ dentro Milik e Weah per Vlahovic e Cambiaso. Tre minuti e Miretti colpisce la traversa con un destro potente da posizione defilata. Finale tesissimo con l’Atalanta che va vicino al pareggio con Ederson sul cui tiro Perin è bravissimo. Allegri esplode di rabbia per un colpo preso da Bremer nell’azione, protesta e viene espulso da Maresca. L’allenatore della Juve prima di uscire dal campo va da Mariani a dirgli qualcosa, si toglie la giacca, la cravatta e si sbottona in parte la camicia guardando la tribuna prima di scendere nello spogliatoio. Il risultato non cambia, la Juventus vince la 15ª Coppa Italia aggiustando la stagione dopo la qualificazione alla prossima Champions League. Resta il rammarico in casa Atalanta per la terza finale persa nell’era Gasperini. Ma nessuno può togliere ai bergamaschi la grandiosità della stagione: in corsa per il 5° posto in campionato e mercoledì prossimo assalto all’Europa League contro il Bayer Leverkusen.

Fonte: Gazzetta dello Sport
_______________________________________
OFFLINE
Post: 3,693
Gender: Male
5/18/2024 1:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Massimiliano Allegri è stato formalmente esonerato dalla Juventus dopo la sfuriata all'Olimpico di Roma nei minuti finali della finale, poi vinta dai bianconeri a spese dell'Atalanta, di Coppa Italia lo scorso 15 maggio. Nel laconico e freddo comunicato societario non è stato digerito il comportamento dell'allenatore (già nel mirino del D.S. Giuntoli) verso il designatore arbitrale Rocchi, stampa, fotografi e soprattutto verso la stessa dirigenza bianconera. Un comportamento molto sopra le righe valutato dalla Juventus non nello stile della società calcistica (già, dopo la retrocessione del 2006 e le penalizzazioni fino alla scorsa, surreale, stagione 2022/2023). Allegri, oltretutto squalificato per due turni, lascerà la guida della panchina bianconera per le due ultime due giornate di campionato a Montero, il traghettatore in attesa della decisione del club per il nome del prossimo allenatore che dovrebbe essere l'attuale allenatore del Bologna Thiago Motta. Proprio la sfida col Bologna sarà il prossimo impegno in campionato della Juventus neo regina di Coppa Italia.
_______________________________________
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:10 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com